L’alta pressione si indebolisce ma il caldo continua.

L’approfondimento di una depressione scandinava riuscirà a partire dalla giornata di lunedì, ad indebolire l’anticiclone africano che ha messo in ginocchio tutto il comparto europeo negli ultimi giorni con temperature e tassi di umidità da guinness dei primati.

Bene il peggio in termini di disagio fisico “sembra” passato ma anche se compariranno alcuni temporali sul comparto Alpino in locale sconfinamento sulle vicine pianure, l’anticiclone non si ritirerà del tutto e sarà comunque in grado nei giorni futuri di riportare in alto la soglia delle temperature. Avremo una lieve flessione di queste ultime in particolare nella giornata di mercoledì, quando sarà più incisiva la fase instabile ma sarà solo una breve tregua. L’alta pressione quindi, pur in un contesto più instabile, garantirà ancora giornate in prevalenza soleggiate con temperature massime comprese tra 33° e 36°.

In un impianto così, di energia in gioco ce n’è davvero tanta, basta quindi qualche sbuffo di aria fresca per innescare temporali anche di forte intensità. Questi saranno da tenere d’occhio in particolare sull’area alpina e prealpina ma potrebbero facilmente sconfinate sulle alte pianure.


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Permanent link to this article: http://www.meteolodi.net/2019/06/30/lalta-pressione-si-indebolisce-ma-il-caldo-continua/