La luce in fondo al tunnel

Dopo giorni e giorni di caldo intenso e spossante (ricordiamo che sono stati sgretolati diversi record per il mese di giugno), ora finalmente possiamo vedere la luce in fondo al tunnel.

In questi ultimi giorni, nonostante si siano verificati temporali anche importanti, le temperature si sono sempre mantenute alte, ben sopra i trenta gradi, ma ora la configurazione generale sta andando verso una modifica sostanziale, tale che le correnti più fresche riusciranno ad incidere maggiormente, andando a ricacciare l’alta pressione africana verso sud.

Sull’Europa mediterranea, infatti, la pressione è in diminuzione a partire dalla Spagna e questo favorirà un graduale cambio di scenario.

Nella carta della pressione all’altezza di 500 hPa prevista per martedì pomeriggio, si può vedere bene come la campana anticiclonica viene schiacciata dal flusso delle correnti più fresche.

www.wetterzentrale.de

L’instabilità sul nord Italia si farà sentire maggiormente da martedì con temporali e generale diminuzione, anche sensibile, delle temperature.

Lunedì avremo tempo ancora buono che però, verso sera andrà guastandosi per l’afflusso di aria più fresca.

Martedì tempo variabile con temporali e rovesci soprattutto verso il tardo pomeriggio/sera. Più fresco.

Mercoledì tempo ancora instabile. Verso sera schiarite più estese.

Buona settimana a tutti dal PML!

Foto anteprima: instabilità milanese (M. Costagliola)


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Permanent link to this article: http://www.meteolodi.net/2019/07/07/la-luce-in-fondo-al-tunnel/