Un fine settimana veramente dinamico

La prima parte della settimana è trascorsa regalandoci finalmente circa 50 millimetri di pioggia. Certo, ottimi, ma ancora insufficienti per colmare il forte deficit pluviometrico accumulato.

Ora ci avviamo verso un fine settimana decisamente dinamico, vivacizzato da perturbazioni atlantiche ed irruzioni di aria artica marittima. Per orientarci e cercare di capire cosa ci prospettano i modelli per i prossimi giorni, partiamo analizzando la carta al suolo prevista per domani, venerdì 10.

Il Mediterraneo è dominato da una bassa pressione con perturbazione associata, esattamente quella che ci ha regalato la pioggia negli ultimi giorni, mentre sull’Europa settentrionale transita il treno delle perturbazioni atlantiche, desiderose di entrare anch’essa nel Mediterraneo, attirate dal vortice di bassa pressione già esistente.

Nella giornata di sabato l’alta pressione atlantica, posta al largo della Spagna, si espanderà verso nord, in direzione della Groenlandia, comprimendo la bassa pressione scandinava con le associate perturbazioni, la costringerà a dilatarsi verso sud, spingendola verso il bacino del Mediterraneo, mentre la bassa pressione mediterranea verrà sospinta verso sud.

Nella giornata di domenica i giochi sono ormai fatti o quasi: aria artica marittima inizierà ad addossarsi sul lato nord delle Alpi, Alpi che riusciranno inizialmente a rallentarne l’avanzata ed a trattenerla, ma che alla fine verranno superate, all’inizio della prossima settimana da ovest, sotto forma di Mistral,

da nord-ovest e nord sotto forma di Fohn,

e da est dalla porta della Bora.

Dato tutto questo, parrebbe molto facile trarre le conclusioni per stabilire il tempo che farà nel week end, ma non è così. Come sempre, ad ogni irruzione fredda che si rispetti, piccoli errori iniziali nei modelli possono causare grandi differenze nel tipo di tempo previsto, come possiamo notare dal grafico successivo delle temperature previste a 1500 m di quota, dove gli spaghetti divergono già nella giornata di domenica.

Dovremmo comunque aspettarci un miglioramento delle condizioni dalla tarda serata di oggi, giovedì. Domani e sabato ampie schiarite e niente precipitazioni, ma, nelle ore notturne e di primo mattino possibile la comparsa della nebbia. Domenica bel tempo per buona parte del giorno ma con un rapido peggioramento dal pomeriggio.

Un’ultima considerazione sull’inizio della prossima settimana:

se i modelli ci avranno visto giusto, attenzione al calo momentaneo della temperatura all’inizio della prossima settimana, calo causato dal dilagare dell’aria artica marittima nella pianura padana. Ma di questo troverete notizie più sicure leggendo la  prossima analisi.

Foto di anteprima by ab.


Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Permanent link to this article: http://www.meteolodi.net/2017/11/09/un-fine-settimana-veramente-dinamico/